Descrizione

Mostrocchio

Un gioco che vi farà uscire gli occhi dalle orbite!

Mostrocchio è un gioco da tavolo per bambini creato da Le Scorpion Masqué e distribuito in Italia da Ghenos Games, ed è rivolto ad una platea di giovani giocatori da 5 anni in su.
Mostrocchio è un allegro party game in cui un mostriciattolo verde non fa che perdere gli occhi, e i giocatori si sfidano a suon di lanci di dadi ad essere i più veloci a riposizionare gli occhi nel corretto alloggiamento.

Sulla scatola

Mostrocchio è un divertente gioco di velocità e colpo d’occhio adatto anche ai più piccoli. Un divertente mostro verde ha perso nuovamente i suoi tre occhi, fortunatamente prima di perderli si era appuntato su un post-it quali occhi aveva in quel momento ed in che posizione. Starà a voi riuscire a ricomporli nel più breve tempo possibile!
Il giocatore di turno lancerà i dadi verdi cercando di ottenere gli occhi giusti da posizionare sul mostro, mentre gli avversari, lanciando il dado rosso proveranno a rubare i dadi posizionati. Una corsa contro il tempo tra fortuna, rapidità e colpo d’occhio che vi permetterà di passare il tempo di gioco in leggerezza, sia per grandi che per piccini.

Il gioco

In Mostrocchio i giocatori cercano di rimettere al posto giusto tutti gli occhi del mostro pasticcione, che non fa che perderli in continuazione.
La scatola del gioco rappresenta il mostro, e presenta proprio nel mezzo 3 alloggiamenti per altrettanti dadi.

I dadi, belli grandi, presentano sulle 6 facce diversi tipi di occhio, che possono portare a un bel po’ di combinazioni diverse.
Completano il corredo le carte “post it”, su ognuna delle quali è mostrata una diversa combinazione di 3 occhi, un mazzo di carte-azione, il cui scopo è quello di disturbare gli altri giocatori, e un vistoso dado rosso.
Ma vediamo come si gioca!

Come si gioca

Per prima cosa si svela una carta post it e si scopre la combinazione di occhi che bisogna trovare. A questo punto il giocatore di turno inizia la sua ricerca lanciando i dadi uno alla volta. Quando trova un’occhio utile, lo rimette in faccia al mostro nella giusta posizione e prosegue con il lancio dei dadi.

Ma gli altri giocatori stanno a guardare? Certo che no! Mentre il giocatore di prima cerca di rimettere a posto tutti gli occhi, gli altri lanciano a turno il dado rosso, cercando di far comparire la manina del mostro. L’avversario che ci riesce urla STOP! E prende possesso dei dadi occhio ancora in mano al primo giocatore. Se nel frattempo qualche occhio è stato piazzato, rimane dov’è.

Chi vince? Il giocatore che riesce a piazzare l’ultimo occhio.
A movimentare ulteriormente la faccenda, oltre alla manina del mostro sul dado rosso può comparire un punto esclamativo. In questo caso chi l’ha trovato può voltare una carta azione, e imporre al giocatore in turno di compiere qualche atto decisamente buffo tipo “togliti i calzini” al solo scopo di fargli perdere tempo, mentre gli altri continuano a lanciare il dado rosso.

Conclusione

Mostrocchio è chiaramente un gioco che da il meglio di se quando viene giocato in almeno tre o quattro persone, così da generare un po’ di sana delirante confusione magari in mezzo ad una festicciola.
I dadi sono grandi e colorati, e quando rotolano si fanno decisamente sentire, quindi non è certo il gioco che suggerirei dopo cena o prima di andare a dormire. Date le regole semplici e i materiali essenziali, andrebbe benissimo come buffo passatempo dopo un pranzo con i nonni, oppure la visita di qualche amico, evitando forse di utilizzare le carte azione.
Sulla scatola è indicata come età di riferimento 5 anni. Personalmente credo che anche dai 4 possa essere apprezzato, nel giusto contesto.

Recensione e video gentilmente concessi da Ocaloca.it!

Giochi in scatola, giochi di società e tanto divertimento su Lassonellamanica.com!

Guarda anche la nostra sezione dedicata ai ROMPICAPO!