Descrizione

CALATHEA ZEBRINA

Originaria del Brasile, la Calathea zebrina è una pianta d’appartamento che appartiene alla famiglia delle Marantaceae. Non è difficile immaginare da dove derivi il suo nome. Le sue foglie infatti, bellissime e molto decorative, si presentano di un verde smeraldo intenso con venature più scure che ricordano appunto un motivo zebrato. La vera regina delle “patterned plants”. In estate produce piccoli fiori di colore viola a forma di spiga La vera magia della calathea zebrina è che di sera richiude le sue foglie per riaprirle solo la mattina seguente, seguendo un ritmo diurno e notturno che le è valso il soprannome di “pianta vivente”. Osservarla e ascoltare il suono del movimento sarà un vero spettacolo. Proprio per questo è la pianta da appartamento perfetta da regalare a chi sta affrontando un nuovo inizio in quanto simbolo di una novità che si schiude. Inoltre, secondo una lista compilata dall’ente spaziale americano, questa pianta risulta in grado di migliorare la qualità dell’aria che respiriamo e limitare l’inquinamento domestico.

ESPOSIZIONE

Nata nella giungla tropicale del Sud Americana, la calathea zebrina richiede poca manutenzione, non ha problemi con l’ombra ma ha bisogno di un clima umido (il che la rende perfetta anche per stare nelle sale da bagno). Le foglie andrebbero sempre tenute libere dalla polvere, questo le permetterà di assorbire più energia dalla luce! Evita le applicazioni di lucidante fogliare, puliscila invece con un panno in microfibra e acqua

ANNAFFIATURE

La Calathea zebrina ama appunto essere mantenuta umida, quindi si consiglia di annaffiarla regolarmente e in modo uniforme dosando piccole quantità alla volta. (circa due volte alla settimana) Durante l’inverno è necessario ridurre l’apporto idrico, dunque basta una sola annaffiatura ogni 7 giorni. Si può procedere anche a regolari nebulizzazioni delle foglie.

CONCIMAZIONE

Il concime si somministra da giugno a settembre ogni 15 giorni utilizzando fertilizzante apposito per piante verdi.